Comunicato stampa

Qui di seguito trovate il comunicato stampa integrale così comè stato inviato ai quotidiani locali.

Il 16 luglio è stato costituito il Comitato NO AL BITUME che si oppone al progetto di costruzione di un impianto per la produzione di conglomerati bituminosi (asfalto) nella zona industriale di Calvatone, al confine con il Comune di Tornata. Sono state infatti da tempo concesse le autorizzazioni per installare un’industria che produrrà circa 100.000 tonnellate all’anno di asfalto senza informare la popolazione. Il Comitato è promosso da cittadini di Calvatone, Tornata, Bozzolo e Piadena seriamente preoccupati per l’impatto che la fabbrica di conglomerati bituminosi produrrà sulla salute dei residenti, sull’ambiente e sulle attività economiche già presenti nel territorio.
Il Comitato ha richiesto la documentazione relativa al progetto approvato a Calvatone ed ha già cominciato ad acquisire informazioni sulle conseguenze di queste attività produttive; in seguito a ciò si propone di far conoscere alla cittadinanza i gravi danni provocati dagli impianti per la produzione di asfalto e sollecitare le amministrazioni locali perché tutelino la salute pubblica e la qualità dell’ambiente. Proprio per sensibilizzare l’attuale Amministrazione di Calvatone il 20 luglio si è svolto un primo incontro con il Sindaco, con il quale il Comitato confida di poter avere un proficuo rapporto di collaborazione. Il Comitato NO AL BITUME è apartitico ed aperto a quanti vogliano collaborare e approfondire l’argomento. Per maggiori informazioni si può visitare il sito www.noalbitume.com; per contatti e-mail info@noalbitume.com .