Cos’è Successo negli ultimi mesi?

Come molti ricorderanno e come più volte ribadito dal Comitato l’iter autorizzativo per l’impianto
di asfalto di Calvatone mancava del permesso edilizio. La ditta ha inoltrato la richiesta che ha stata
accolta dal Comune con il rilascio del permesso a costruire poco prima di Natale 2010.

Tutto finito? Non è detto…

Il 16 dicembre scorso il Direttore Generale dell’ASL di Cremona, dott. Compagnoni, ha convocato
presso la sede di Cremona un incontro al quale hanno partecipato oltre ad alcuni funzionari
dell’ASL il Vicepresidente della provincia di Cremona, dott. Lena, i sindaci di Calvatone, Bozzolo,
Tornata (assente giustificato il sindaco di Piadena) e il Comitato no al bitume. Il Direttore Generale dell’ASL e il Vicepresidente della provincia propongono di adottare la soluzione di un impinato mobile come quelli utilizzati in molti paesi europei per costruire le grandi infrastrutture in
alternativa all’impianto fisso previsto a Calvatone, che rimarrebbe in attività per almeno 15 anni.Si
tratta di un’alternativa realizzabile, anche se il percorso è naturalmente complesso. Tutti i presenti si
sono dichiarati favorevoli a tentare di portare avanti questa nuova soluzione ad eccezione,
purtroppo, proprio del sindaco di Calvatone. Al termine dell’incontro il Direttore Generale
dell’ASL ha preannunciato l’intenzione di convocare un ulteriore incontro di tutte le parti.
Ignoriamo al momento la posizione della ditta, che non ha inviato nessun rappresentante alla
riunione del 16 dicembre ma che ha incontrato separatamente il dott. Compagnoni.

Un’alternativa è ancora possibile.

Intanto continua l’azione di alcune aziende dell’area artigianale e di imprenditori agricoli, fra cui la
cooperativa biologica Iris, che prevedono di subire un danno dall’insediamento della fabbrica di
asfalto: al  ricorso al TAR già pronto si potrebbe aggiungere anche in futuro una causa di risarcimento di danni personali.

Bacheca

Le regole sono regole, ma a volte no.
Rispondiamo ai tanti che domandano come mai nella bacheca vicino all’ingresso del Municipio sia
stato esposto per settimane il volantino che l’Amministrazione di Calvatone ha distribuito ai
cittadini del paese ma non sia mai stata appesa la risposta del Comitato.
Molti ricordano che a febbraio scorso il sindaco Piccinelli espose per giorni nella medesima
bacheca riservata alle associazioni di Calvatone gli articoli della conferenza stampa della famiglia
Migliorati, che intende costruire la fabbrica di asfalto, ma negò al Comitato di attaccare la replica.
Allora la spiegazione (telefonica) fu un lapidario “perché no, e poi si creerebbe un precedente”.
Questa volta il Comitato ha inoltrato domanda scritta richiedendo le motivazioni di un eventuale
rifiuto. Niente da fare perché, ci è stato risposto, lo spazio per le affissioni è per le Associazioni che
hanno un rapporto di collaborazione con l’Amministrazione e che “beneficiano di contributi,
patrocini ed agevolazioni da parte del Comune e sono inserite nell’Albo Beneficiari di provvidenze
economiche”.
Ricordando proprio il “facciamo chiarezza” del volantino dell’Amministrazione chiediamo quando
e da chi sia stato approvato il regolamento della bacheca, visto che la risposta specificava molto
formalmente che il Comitato non è in possesso dei requisiti per l’utilizzo dello spazio per
comunicazioni; tra l’altro ripensando alle vicende di febbraio ci è sembrato poco credibile che la
famiglia Migliorati sia inserita nell’Albo Beneficiari.
Ma no, ha risposto alla fine il Sindaco, in realtà non esiste nessun regolamento: si segue la prassi.
Ed evidentemente, aggiungiamo noi, di fronte a una novità è il Sindaco che decide chi sta dentro e
chi rimane fuori.
A prescindere da come la si pensi sulla vicenda bitume ci si deve forse interrogare sul significato di
regole che poi non sono tali o su abitudini che diventano quasi norme ma che possono essere,
secondo necessità, stiracchiate di qua e di là.

Comitao 26 aprile

comune 8 maggio

comitato 18 maggio

comune 5 giugno

Intervista di Rai radio 2 Caterpillar

Lunedi 3 Maggio il comitato No al bitume e il Sindaco di Calvatone sono stati intervistati da Laura Troja,  inviata della trasmissione Caterpillar che va in onda da Lunedì a Venerì alle 18 su Rai Radio 2.

Di seguito potete ascoltare/scaricare  l’intervista.

Caterpillar_RadioRai2_3maggio2010

Primavera

Il sole fa capolino oltre l’orizzonte della sette. Gli alberi si dipingono con toni di verde smeraldo. La gente passeggia e respira la primavera. Gesti ed eventi che si ripetono ogni anno.
Quest’anno c’è qualcosa di differente nell’aria, non riesco ancora a percepire esattamente cosa sia;  sarà forse il fiore che si fa cupo sopra tre grosse figure stilizzate? Non so rispondere.  Sono solo sicuro che sono arrivate due lettere all’ IRIS e al Comitato;  frutto dell’iniziativa della Cooperativa Agricola Biologica di Calvatone che da lavoro a quaranta persone.
Ringraziamo queste persone lontane ed estranee alla nostra realtà che hanno voluto dare il loro piccolo contributo per sostenere prima di tutto l’IRIS e di conseguenza il Comitato, non pubblicherò interamente il testo per motivi di privacy ma vi lascio due estratti.

Estratti delle lettere inviate al Sindaco di Calvatone e per conoscenza all’IRIS.

GAS “Il nocciolo”:

Gas il nocciolo

Gas il nocciolo

GAS della Brianza:

Gas Brianza

Gas Brianza